mercoledì 28 dicembre 2011

HERA sta per mangiarsi il resto di AIMAG, qualcuno lo sa?

HERA ha presentato alle organizzazioni sindacali locali un piano 
industriale che prevede la "riorganizzazione di assetti societari di AIMAG"
Dopo aver "fatto fuori" il direttore di AIMAG Dal Pan, per evidente 
eccesso di autonomia rispetto ad HERA, i sindaci "padroni" di AIMAG 
intendono continuare a tutelare l'azienda locale (remunerativa e con 
politiche di gestione del rifiuto decisamente più sostenibili di quelle 
di HERA), o abdicheranno ai diktat del PD regionale e modenese, consegnando il resto di AIMAG ad un multiutility già largamente in mano ai privati, con disastrosi esiti per la sua quotazione in borsa e concentrata sull'incenerimento dei rifiuti e sull'inasprimento delle tariffe dei servizi, per tenere alta la remunerazione dei suoi soci privati? 
E gli alleati del PD, (IDV e SEL in primis) non hanno nulla da dire al riguardo (ammesso che siano stati informati di questi "movimenti")?
Noi nel frattempo abbiamo presentato un'interrogazione comunale, per tentare ancora una volta di rendere pubblico un dibattito che non può essere lasciato nelle mani degli affaristi del PD regionale.
Vediamo quanto tempo ci metteranno a rispondere...