lunedì 16 gennaio 2012

Al settimanale VOCE i ragguagli richiesti sulla questione dei pali per telefonia

Ho letto solo stamani che sul settimanale VOCE attendono ragguagli circa la mia posizione sull'emendamento Gelli relativo alla delibera sui nuovi impianti per telefonia mobile, approvata nell'ultimo consiglio comunale dle 2011.
Le ho inviate al giornale e le riposto qua.
Grazie a VOCE per l'occasione di chiarire comnportamenti consiliari che dagli stringati verbali di assemblea possono risultare "oscuri".

Caro Direttore,
Leggo da Voce di questa settimana una ricostruzione del dibattito consiliare relativa alla questione delle antenne per telefonia che "richiede ragguagli" ed eccomi a fornirveli.
Il primo è che il verbale delle sedute del consiglio, dal quale risulterebbe "oscura" la mia posizione sull'emendamento Gelli,  è tutt'altro che stenografico. Trattasi di sintesi nella quale non poche volte le posizioni dei consiglieri vengono se non proprio travisate, perlomeno rese "oscure", dato che le frasi che noi riteniamo importanti dei nostri interventi magari mancano, mentre vengono riportate altre, che nell'economia dell'intervento in consiglio, sono accessorie. Riportate fuori contesto  (per necessità di sintesi di chi scrive i verbali) perdono parecchio di senso. Per questo riteniamo importante che sia resa disponibile la diretta  e la registrazione delle sedute in consiglio comunale, così che i cittadini interessati (e i giornalisti) possano andare a verificare quello che veramente si dice e si fa in Consiglio Comunale, senza passare dalla mediazione di un verbale che stenografico non è.

Seconda ragguaglio (di merito): se una delibera è di competenza del consiglio cmunale, non capisco perchè i consiglieri debbano "abdicare" al loro diritto di presentare emendamenti, quindi Gelli ha fatto bene a presentare il suo, del quale evidentemente si assume la responsabilità così come i consiglieri di maggioranza (TUTTI) si sono assunti la responsabilità di approvarlo.
Io quindi ho riconosciuto la legittimità del fatto che Gelli svolgesse il ruolo che gli compete, e nel merito ho votato contro perchè credo che l'antenna sia meglio che stia sull'asfalto di un parcheggio che in un'area verde (mentre TUTTI i consiglieri di maggioranza hanno ritenuto che l'area verde andasse più che bene)..
Il mio discorso citato nel verbale e nell'articolo di VOCE,  sul fatto che in questo consiglio comunale in passato si siano bocciate le nostre proposte di aumentare gli strumenti di democrazia diretta, non era legato al merito dell'emendamento, ma era rivolto a quei consiglieridel PDL che han fato tanto baccano per dire che un consigliere non si poteva permettere di toccare una delibera di competenza consiliare, quando poche settimane fa si sbracciavano per rivendicare il ruolo degli eletti nei consigli comunali contro la proposta di abbassare il quorum referendario per dare più valore alla parola dei cittadini.
Quindi al di là delle sintesi di verbale, la mia posizione è semplice e chiara: ha senso che un consigliere presenti emendamenti a delibere consiliari, questo non significa essere d'accordo con il merito dei singoli emendamenti.
Quindi ho dato voto contrario all'emendamento, pur restando il voto finale sulla delibera positivo perchè ritengo che l'emendamento di Gelli, non cambi la sostanza di un provvedimento, dove (non so se sono finiti a verbale) ho fatto i complimenti alla Giunta per come è stata gestita la questione, in una situazione di totale deregolamentazione per l'installazione degli impianti per telefonia, voluta dal governo PDL LEGA.
Cordiali saluti

-- Lorenzo Paluan
Gruppo Consiliare
Lista Civica Carpi a 5 Stelle beppegrillo.it
Partito della Rifondazione Comunista