giovedì 1 marzo 2012

Atti incompleti e imperfetti: la Giunta non consegna gli allegati di bilancio ai consiglieri

Dal 20 febbraio la Giunta ha approvato lo schema di bilancio e i relativi allegati.
Più di tante chiacchiere su trasparenza e partecipazione, è sulla possibilità di valutare e discutere quegli atti che si gioca la reale possibilità di capire come il Comune intende spendere i nostri soldi nel 2012.
Si tratta di centinaia di pagine che i consiglieri dovrebbero essere in grado di studiare e valutare e condividere, per prendere decisioni ponderate su dati reali.
Per questo abbiamo richiesto al Presidente Taurasi di farci avere gli allegati prima della commissione bilancio prevista per il 6 marzo, in modo da poter arrivare in commissione con informazioni chiare, visto che poi rimangono meno di tre settimane per discutere di quel bilancio con le forze politiche e la città e presentare gli emendamenti.
Taurasi ci ha fatto sapere che a 10 giorni da un atto approvato dalla Giunta, i consiglieri non possono avere gli allegati perchè, a detta dell’assessora Caruso, devono assemblare gli atti in modo che non ci siano imperfezioni e siano completi, per evitare il caso increscioso verificatosi l’anno scorso, quando portarono in commissione e poi al voto, una relazione previsionale programmatica con interi capitoli di spesa in bianco.
Apprezziamo l’ammissione che l’anno scorso hanno presentato e approvato un bilancio con atti pieni di refusi e incompleti (è un passo avanti) ma ne dobbiamo dedurre  che o la Giunta ha appunto approvato atti imperfetti e incompleti anche quest’anno, o molto più semplicemente, cercano di ritardare fino al termine ultimo possibile per regolamento, la diffusione di informazioni relative al bilancio.
Nel secondo caso, la Giunta dimostrerebbe solo quanto sia ipocrita il suo costante blàblà su trasparenza e partecipazione.
Si aggrappano come pavidi burocrati ad un regolamento contabile che prevede che i consiglieri entrino in possesso delle informazioni ALMENO 20 giorni prima del voto, e anche ad atti già approvati dalla >Giunta ne ritardano la circolazione.
Evidentemente sanno che se danno ai cittadini il tempo necessario per guardare bene i conti e le pieghe del bilancio, possono fare parecchie brutte figure (altro che chiudere una pagina facebook per le critiche).