mercoledì 2 gennaio 2013

Centrale a biomasse di Fossoli. Le nostre domande all'amministrazione

Sulla questione della centrale a biomasse di Fossoli, nei giorni scorsi l'amministrazione comunale ha diramato un comunicato che in perfetta sintesi burocratese dice: "stiamo valutando gli aspetti urbanistici (e basta)".
Domani scadono i termini per la presentazione delle osservazioni al progetto e francamente riteniamo che quando si tratta di questioni rilevanti per l'impatto ambientale, un amministrazione comunale dovrebbe fare qualche sforzo in più in termini di approfondimento e comunicazione con i propri cittadini, che non il mero difendersi dietro l'opacità delle procedure burocratiche.

Noi crediamo che la buona politica non si possa fermare alla valutazione della sola formalità amministrativa, ma debba essere in grado di dare un'idea e un indirizzo, con contenuti reali, rispetto a quello che si intende per sostenibilità ambientale.
Per questo oggi abbiamo inviato l'interrogazione che riportiamo di seguito al consiglio comunale, perchè crediamo che Sindaco e Giunta, debbano dare una valutazione di merito e non solo di forma, quando privati e provincia decidono di avviare impianti dai sensibili effetti ambientali sul nostro territorio.
Come in altre occasioni, l'amministrazione si nasconde dietro il filo d'erba delle procedure burocratiche, per non esporsi rispetto a portatori di interessi economici rilevanti, la cui collateralità con il PD è storicamente evidente,  e con i loro compagni di partito di Modena.
Secondo noi non è questo il modo più trasparente di tutelare gli interessi della collettività, ma si sarebeb dovuto dare notevole risalto alla presentazione del progetto, presentarlo alla cittadinanza a partire dai fossolesi, in modo da rendere reale la possibilità per tutti gli interessati di presentare le osservazioni, ed è questo che stiamo provando a recuperare, come gruppo consiliare, dopo aver portato all'attenzione del pubblico la vicenda e aver reso disponibile a tutti la relazione tecnica sulla centrale, scaricata attraverso questo sito da decine e decine di cittadini interessati (e che magari avrebbero prefeito essere informati per tempo dalla loro amministrazione, a riguardo).




Carpi,  2 gennaio 2013

Al Presidente del Consiglio Comunale

OGGETTO: Interrogazione con richiesta di risposta in Consiglio Comunale relativa alla costruzione di una centrale a biomasse nella frazione di Fossoli


Con riferimento al procedimento unico per l’autorizzazione di un impianto di cogenerazione a biomasse vegetali solide di potenza pari a 995kWe e 4000kWt, da localizzare in via dei Trasporti in comune di Carpi, si chiede:

Approvvigionamento delle biomasse
1)    Nella Relazione Tecnica del Progetto si cita ripetutamente il proponente del progetto (GARC) come soggetto che attualmente raccoglie già la tipologia di biomasse previste per alimentare la centrale. A qanto ammontano queste biomasse attualmente raccolte da GARC?
2)    Attualmente queste biomasse dove vengono conferite?
3)    Lo smaltimento delle biomasse conferite da GARC presenta elementi di criticità o comunque di notevole impatto ambientale o vengono smaltite in modo sostenibile (ad es. compostaggio?)
4)    Nel caso queste biomasse siano già conferite all’impianto di compostaggio di Fossoli, l’impianto potrebbe continuare in modo efficiente ed economicamente sostenibile  la propria attività, nel caso venissero invece destinate alla centrale di cogenerazione?
5)    Nella relazione tecnica allegata al progetto si citano come fonti anche residui di produzioni agricole, per le quali attualmente è previsto il riutilizzo in campo. Non si ritiene che lo smaltimento in questo modo di materiale vegetale sia già di per sé sostenibile e non inquinante e che la sottrazione di materiale organico dai terreni agricoli costituisca un danno ambientale?

Emissioni
6)    E’ stata fatta una stima delle emissioni totale annue previste dalla combustione di 15.000 tonnellate di materiali legnosi?
7)    Queste emissioni vengono ritenute compatibili dall’Amministrazione Comunale rispetto ad un territorio che vede già lo sforamento per concentrazioni di polveri sottili e altri inquinanti per decine di giornate all’anno?
8)    Dato che la qualità delle emissioni dipende fortemente da cosa verrà combusto nella caldaia della centrale, a chi spettano i ruoli di controllo rispetto ai materiali avviati all’incenerimento e alle emissioni? Con quale frequenza e modalità verranno condotti? I risultati di tali verifiche saranno pubblici?
9)    Essendo il Comune di Carpi in area superamento degli standard di qualità dell’aria secondo la Deliberazione della Giunta Regionale 26 marzo 2012 n° 362, risulta a questa amministrazione che sia stato redatto un computo emissivo dell’impianto progettato ovvero che si sostituiscano sorgenti emissive esistenti e che sia assicurato un saldo complessivo pari almeno a zero delle emissioni in atmosfera di PM10 e NO2?
10) La valutazione del numero di automezzi utilizzati per il trasporto delle biomasse alla centrale è considerata da questa Amministrazione congrua? Sulla base di quali stime e fonti?

Questioni generali
11) Stante che il procedimento autorizzativo non coinvolge direttamente il Comune di Carpi ma la Provincia, questa Amministrazione non ritiene comunque che sia suo dovere informare i cittadini sulle implicazioni positive o negative di questo tipo di impianti, al fine di consentire loro di esprimere le eventuali osservazioni all’amministrazione provinciale su basi fondate e motivate?
12) Il Comune di Carpi ha presentato osservazioni relative a questo procedimento?
13) L’Amministrazione Comunale ha un orientamento politico o un indirizzo amministrativo sulla questione della gestione dei rifiuti da sfalci e potature e ritiene queste compatibili con la decisione di avviarle a incenerimento per produrre energia?
14) L’Amministrazione Comunale ha un orientamento politico o un indirizzo amministrativo sulla eventuale moltiplicazione di centrali a biomasse nel nostro territorio, di potenze appena al di sotto della soglia necessaria per la richiesta di valutazioni più stringenti e accurate quali la VIA?